Prestiti a dipendenti pubblici

Nella categoria dipendenti pubblici vengono inclusi tutti i dipendenti degli enti locali, quindi dipendenti di Regioni, Province, Comuni, Asl , Enti ospedalieri e affini. Fanno inoltre parte della categoria dei dipendenti pubblici anche i dipendenti di aziende municipalizzate o parapubbliche (aziende a partecipazione statale o pubblica), come i dipendenti di aziende di forniture di gas, acqua, trasporto urbano.

I dipendenti pubblici, similmente ai dipendenti statali, possono accedere a due tipi di prestito molto convenienti: la cessione del quinto dello stipendio e il prestito delega.

Se rientri nella categoria dei dipendenti pubblici, rivolgiti a Prestitoastatali.it: ti offriamo condizioni agevolate e vantaggiose!

Prestito tramite Cessione del quinto

Con il prestito tramite cessione del quinto i dipendenti pubblici possono ottenere liquidità in maniera facile e veloce, senza dover fornire nessuna garanzia.

La cessione del quinto è un prestito che prevede il rimborso delle rate direttamente in busta paga, le quali non possono superare il quinto dello stipendio.

La liquidità che può essere ottenuta dai dipendenti pubblici attraverso la cessione del quinto varia in rapporto all’importo netto dello stipendio e alla durata del prestito.

Prestito Delega

Il prestito delega permette ai dipendenti pubblici di ottenere ulteriore liquidità.

Con il prestito delega, infatti, è possibile raggiungere i due quinti dello stipendio per la rata: per questo motivo il prestito delega viene normalmente affiancato alla cessione del quinto per ottenere importi più alti.

I vantaggi del prestito tramite cessione del quinto e del prestito delega

  • Nessuna garanzia richiesta: la garanzia del prestito è rappresentata dal tuo stipendio e dal tuo TFR, non dovrai fornire nessun altro pegno
  • Comodità del pagamento: l’addebito delle rate è automatico ed è direttamente l’amministrazione statale ad occuparsene
  • Nessuna motivazione: sia la cessione del quinto sia la delega di pagamento fanno parte della categoria dei prestiti non finalizzati, i dipendenti pubblici possono disporre liberamente della liquidità ottenuta senza dare spiegazioni
  • Assicurazione copertura del rischio vita e rischio impiego comprese nella rata che coprono il rischio di perdita del posto di lavoro o decesso dell’assicurato
  • Possibilità di ottenere il prestito anche da parte di chi ha subito pignoramenti, protesti o segnalazioni al CRIF
  • Puoi rinnovare sia la cessione del quinto sia il prestito delega, anche per estinguere altri prestiti in corso, ottenendo una rata più bassa e un tasso più conveniente
  • Puoi decidere il numero delle rate più adatto alle tue esigenze, poiché la cessione del quinto e il prestito delega hanno una durata che va dai 24 a 120 mesi
Top