The Blog Single

  • Quale prestito è giusto per me?

    Sono sempre più nel 2012 le persone che necessitano per  svariati motivi di un prestito personale, ma spesso si trovano perse nella marea di possibilità disponibili.

    Cercheremo, con questo articolo, di sintetizzare le risposte alle domande più frequenti, riguardanti la durata, l’importo ottenibile, la rata sostenibile e le caratteristiche che queste operazioni posso avere.

    Partiamo dal presupposto che essenzialmente esistono due categorie di prestiti personali: quelli standard e la cessione del quinto.

    Il prestito personale standard:
    –    può essere rimborsato tramite conto corrente o bollettino postale;
    –    ha una durata che può arrivare fino a 72 o 84 mesi;
    –    spesso non vengono concessi se sono presenti altri prestiti/mutui in corso;
    –    per ottenerlo è necessario dimostrare che il rapporto tra rata rimborsabile e reddito del richiedente  sia intorno al 30%-35%;
    –    non viene concesso a persone con segnalazioni o protesti
    –    in alcune occasioni è richiesta la presenza di un garante

    Per quanto riguarda, invece, il prestito tramite cessione del quinto dello stipendio o pensione:
    –    le rate vengono detratte direttamente dalla busta paga o dalla pensione dal datore di lavoro o ente previdenziale;
    –    le rate sono generalmente più basse, pari appunto ad 1/5 dello stipendio o pensione;
    –    ha una durata che può arrivare anche a 120 mesi;
    –    può essere richiesto anche in presenza di altri prestiti;
    –    sarà concesso esclusivamente a dipendenti e pensionati in base alla busta paga.

    In questo modo speriamo di avervi agevolato in qualche modo nella scelta del prestito più consono alle vostre necessità.

0 comment

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Top