The Blog Single

  • LA CESSIONE DEL QUINTO PER I DIPENDENTI DEL MINISTERO DELLA SALUTE

    Il Ministero della Salute è l’organo centrale del Servizio Sanitario Nazionale.
    A esso sono attribuite “le funzioni spettanti allo Stato in materia di tutela della salute umana, di coordinamento del Sistema sanitario nazionale, di sanità veterinaria, di tutela della salute nei luoghi di lavoro, di igiene e sicurezza degli alimenti”.
    Il Ministero opera per la tutela della salute ma opera anche in altre discipline di carattere sanitario come la tutela e la sicurezza sul lavoro, l’ordinamento delle professioni, l’alimentazione, la ricerca scientifica.
    In altri termini, il ruolo dello Stato in materia di sanità si è trasformato da una funzione preminente di organizzatore e gestore di servizi a quella di garante dell’equità nell’attuazione del diritto alla salute.
    In tale contesto e in coerenza con l’Unione Europea, il Piano sanitario nazionale ha individuato tra i compiti del Ministero quelli di:

    garantire a tutti l’equità del sistema, la qualità, l’efficienza e la trasparenza anche con la comunicazione corretta ed adeguata
    evidenziare le disuguaglianze e le iniquità e promuovere le azioni correttive e migliorative
    collaborare con le Regioni a valutare le realtà sanitarie e a migliorarle
    tracciare le linee dell’innovazione e del cambiamento e fronteggiare i grandi pericoli che minacciano la salute pubblica.

    Gli uffici si articolano in quattro Dipartimenti, ognuno dei quali suddiviso in Direzioni Generali, per meglio rispondere alle esigenze di tutela e di promozione della salute dei cittadini e della sanità veterinaria: Qualità; Innovazione; Prevenzione e Comunicazione; Sanità pubblica veterinaria, nutrizione e sicurezza degli alimenti.
    In poche parole i dipendenti di questo Ministero si occupano di salvaguardare tutto ciò che riguarda le norme per rendere il nostro servizio sanitario migliore.
    Essi svolgono ruoli fondamentali per la nostra vita quotidiana, poiché cercano di ottimizzare un sistema davvero importante per la nostra vita.
    Non è da sottovalutare, quindi, i compiti che svolgono e soprattutto non è da dare per scontato che le loro situazioni economiche siano migliori di altre, perché lavorano per un Ministero.
    E’ importante, perciò, mettere a loro disposizione la possibilità di richiedere finanziamenti agevolati e sicuri.
    Sto parlando dei prestiti tramite cessione del quinto dello stipendio o tramite delega di pagamento.
    L’attivazione per fare la richiesta si divide in pochi e comodi passaggi:

    1) Prendere contatto con la propria amministrazione e farsi rilasciare il certificato di stipendio o attestato di servizio, attestante il tipo di contratto di lavoro e il livello stipendiale;

    2) Spedire il certificato assieme alla busta paga e i documenti identificativi a:

    – Via e-mail a: info@prestitoastatali.it (in formato PDF o JPG)
    – Via fax: 0721-054556
    – Via posta: PrestitoaStatali.it Via Cavour 32 , (61100) Pesaro – PU

    3) I contratti da firmare saranno spediti al cliente in modo che possa controllarli in tutta serenità;

    4) Le pratiche andranno rispedite a PrestitoaStatali che erogherà il primo anticipo sul finanziamento, entro pochi giorni;

    5) Infine sarà redatta una notifica, mediante raccomandata, del contratto e mandata all’amministrazione del Ministero della Salute.

    6) Alla ricezione dell’atto di benestare sarà erogato il saldo del finanziamento e la prima rata sarà addebitata dal mese successivo.

    Attivando questo tipo di finanziamento, il dipendente potrà ricevere una somma di denaro in modo comodo, dilazionata per un periodo che può andare da 24 a 120 mesi, in modo tale da non impazzire su tassi d’interesse altissimi e scadenze da ricordare.
    Il dipendente del Ministero della Salute che vorrà fare domanda sarà il benvenuto, poiché i nostri consulenti provvederanno a spiegare dettagliatamente tutto il procedimento che si andrà ad effettuare ed inoltre potrà specificare che non è necessaria la motivazione della richiesta, perché non è obbligatoria l’affidabilità finanziaria.
    Questo tipo di finanziamento presenta particolari qualità, perché è facile, sicuro, chiaro e non richiede giustificazioni per la sua domanda.

    Gustavo Arn. Co-Fondatore di PrestitoaStatali.it

0 comment

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Top